Perché Alisha Boe si è sentita autorizzata a interpretare Jessica Davis in 13 motivi per cui stagione 3

Why Alisha Boe Felt Empowered Play Jessica Davis 13 Reasons Why Season 3

Proprio come le prime due stagioni di 13 motivi per cui , La terza stagione dello spettacolo di Netflix ha persone che parlano ovunque. E mentre molte delle chiacchiere sono dovute all'evidente umanizzazione di Bryce Walker – un noto stupratore la cui morte è al centro della trama del giallo della terza stagione – c'è un personaggio in particolare la cui evoluzione dall'inizio della serie sembra una vittoria innegabile : Jessica Davis.

Jessica, interpretata dall'attrice Alisha Boe, ha iniziato come popolare cheerleader alla Liberty High. Ma il suo viaggio è stato particolarmente difficile da guardare, poiché ci ha portato attraverso il trauma emotivo che ha subito dopo essere stata violentata da Bryce mentre era incosciente. In questa nuova stagione, tuttavia, Jessica è diventata un'attivista schietta per i sopravvissuti alle aggressioni sessuali – come ha detto Boe Fascino si è sentita potenziata nel bel mezzo dei movimenti #MeToo e Time's Up.





'Sì, penso che sia assolutamente inevitabile', ha detto di aver pensato a quei movimenti durante le riprese dello spettacolo. 'Deve essere. È interessante perché durante la seconda stagione, stavamo girando la scena in tribunale in cui Jessica finalmente va contro il suo aggressore. Penso che una settimana prima delle riprese sia quando Ronan Farrow ha pubblicato quell'articolo [in Il newyorkese su Harvey Weinstein]. Ogni singolo giorno, mi svegliavo e vedevo nuovi articoli. Un altro articolo di notizie, un titolo di un'altra donna che parla contro il suo aggressore. Ricordo di essere andato quel giorno per filmare quella scena e mi sono sentito molto potenziato.'

Netflix

Quando è andata a girare la terza stagione, Boe ha scoperto che la sensazione di potere si era moltiplicata, soprattutto perché c'era un notevole aumento del numero di sopravvissuti che alla fine sentivano che la loro voce sarebbe stata ascoltata.'Sempre di più, siamo dato collettivamente, come donne, una piattaforma perché le persone stanno ascoltando', ha detto alla rivista. «Perché non abbiamo paura di parlare. A causa della donna che è venuta prima di noi che ha parlato. Hanno aperto tutte queste porte infinite. Come donna, è nella tua mente ogni singolo giorno.'



Per quanto riguarda il resto della stagione, e in particolare il modo in cui Bryce è stato interpretato durante lo spettacolo, Boe sa che c'è stato un miscuglio di reazioni – da triste e confuso a decisamente arrabbiato. E mentre molti fan dello show sono giustamente arrabbiati per il fatto che questa stagione si senta in sintonia con un personaggio che certamente non lo merita, Boe crede che dovrebbero sentirsi... esattamente come scelgono.

«Anch'io sarei sconvolta», disse. 'Stai solo vedendo strati della sua storia, e perché è così com'è. Non giustifica nessuna delle sue azioni. Non lo rende OK perché vediamo un lato umano di lui. Affatto. È solo dipingere un quadro più complicato. Penso che dovresti essere pazzo e confuso.'

Ma mentre Internet è inondato di opinioni, Boe spera che i fan possano almeno guardare a Jessica come una potenziale fonte di ispirazione. 'Spero che si sentano responsabilizzati', ha detto quando le è stato chiesto come spera che le persone si sentano riguardo al viaggio di Jessica. 'Mi sono sicuramente sentito autorizzato a giocare e leggere le parole che aveva da dire. Spero che si rendano conto che non sono definiti: nessuno è definito dal loro trauma. Possono essere chiunque vogliano essere. Possono essere potenti quanto vogliono.'