Una serie di sfortunati eventi è più promettente di quanto Lemony Snicket vorrebbe ammettere

Series Unfortunate Events Is More Hopeful Than Lemony Snicket Would Like Admit

In Lemony Snicket's Una serie di sfortunati eventi , non ci sono lieto fine. Quindi, se sei dell'umore giusto per uno, faresti bene a seguire il consiglio di Neil Patrick Harris e distogliere lo sguardo, distogliere lo sguardo .

Scrivendo sotto lo pseudonimo di 'Lemony Snicket', l'autore Daniel Handler ha pubblicato il suo primo Serie di sfortunati eventi romanzo nel 1999. Seguono altri dodici libri che raccontano la tragica storia degli orfani Baudelaire, narrata dallo stesso Snicket. Un film importante con Jim Carrey è uscito nei cinema nel 2004, ma la tiepida performance del film al botteghino ha bloccato a tempo indeterminato qualsiasi discorso su un futuro franchise. Fino all'arrivo di Netflix.





Nelle mani entusiaste del regista Barry Sonnenfeld, la serie è un adattamento estremamente fedele dei libri, sia nella trama che nel tono satirico. La stagione di otto episodi (in uscita venerdì 13 gennaio) copre gli eventi dei primi quattro romanzi della serie di Handler. (L'autore è anche uno scrittore accreditato in tutti e otto gli episodi.) La serie segue Violet, Klaus e Sunny Baudelaire, orfani i cui genitori sono morti in un misterioso incendio. Snicket documenta la serie di (sfortunati) eventi mentre i bambini passano da un tutore negligente all'altro. Ma nessuno è malvagio come il Conte Olaf (Neil Patrick Harris), il cattivo moralmente in bancarotta della storia che non si fermerà davanti a nulla per mettere le mani sulla fortuna della famiglia Baudelaire.

Netflix

Ma questo è ciò che rende Una serie di sfortunati eventi distinguiti in un mare di avventure, fiabe ed epopee per giovani adulti prescelto: questo racconto fantasioso non gestisce il suo materiale spinoso con i guanti di capretto. La narrazione di Snicket ci ricorda costantemente che la storia dei Baudelaire non è felice; le cose vanno di male in peggio fino a diventare catastroficamente senza speranza. Eppure i coraggiosi bambini Baudelaire trovano comunque il modo di perseverare.



L'unica cosa che Barry stava cercando di far capire era come tutti gli adulti ferissero i bambini in una certa misura, ha detto a MTV News il nuovo arrivato Louis Hynes, che interpreta Klaus. Che sia stato fatto intenzionalmente o meno, hanno tutti fatto cose che hanno leggermente incasinato i bambini. Quindi è interessante vedere i bambini proporre le proprie idee e cercare di capire le cose da soli.

E capiscono che lo fanno, grazie ai loro doni straordinari. La più grande, la quattordicenne Violet (Malina Weissman), è una talentuosa inventrice e ottimista risolutrice di problemi, mentre il suo curioso fratello, il dodicenne Klaus (Hynes), ama i libri e la ricerca. La loro sorellina, Sunny (Presley Smith, doppiata da Tara Strong), con il suo morso nodoso a quattro denti, è sorprendentemente il muscolo del gruppo. (E secondo Hynes, l'unico modo per far smettere di piangere il piccolo Smith durante le riprese era darle i suoi occhiali.)

Violet cerca sempre il lato positivo delle cose e Klaus cerca sempre di scoprire la verità e di guardare cosa c'è che non va nelle cose, ha detto Weissman a MTV News. Fanno una grande squadra e si aiutano a vicenda. Non possono mai essere troppo ingenui o troppo negativi perché si hanno l'un l'altro.



Netflix

L'intelligente covata Baudelaire trascorre la maggior parte del tempo cercando di superare in astuzia il Conte Olaf, che si traveste per tutta la serie nel tentativo di sventare la felicità e il benessere dei Baudelaire. La teatralità di Harris, la commedia fisica e i cupi svolazzi rendono il crudele conteggio un totale ladro di scene. Per quanto riguarda i suoi numerosi travestimenti, Stephano (come visto in La stanza dei rettili ) e Shirley St. Ives ( Il Miserabile Mulino ) sono i preferiti di Weissman e Hynes.

Ci sono momenti divertenti, e poi ci sono i momenti bui, ha detto Weissman, spiegando il tipo di umorismo dello show. Come l'omicidio e l'inganno, aggiunse Hynes con un sorriso.

È quell'equilibrio che dà Una serie di sfortunati eventi il suo fascino. Anche i momenti più cupi - la morte di un genitore, la perdita di un mentore, la totale distruzione di una casa - hanno un po' di leggerezza. La vastità e la portata del cupo e grigio mondo di Handler, aiutata dall'estetica cyberpunk e dal design di produzione ornato, infonde in ogni scena un senso di meraviglia che è assolutamente ammaliante.

La maggior parte dei set, progettati dallo scenografo candidato all'Oscar Bo Welch ( Edward mani di forbice ), appaiono solo in uno o due episodi, ma l'attenzione ai dettagli in ogni scena è immediatamente evidente. La stanza dei rettili del Dr. Montgomery Montgomery (Aasif Mandvi), ad esempio, era piena di ninnoli rari, libri antichi, titoli di pavimenti in pelle di lucertola (che non sono mai stati visti sullo schermo) e veri serpenti e rettili. In realtà ne ho tenuto uno, ha detto Weissman. Era un [serpente] giallo, e l'ho messo al collo - come Britney . Hynes ha continuato, ho fatto una scena con un camaleonte, perché no?

Netflix

Poi c'è la villa decrepita del Conte Olaf, un set disseminato di ragnatele, polvere, foto ritoccate con photoshop e decorazioni squallide. Una città di mare incredibilmente intricata - con strutture come il Damocles Dock e il ristorante Anxious Clown - è l'ambientazione nuvolosa degli episodi 5 e 6 ( L'ampia finestra ), mentre la distruzione della casa di zia Josephine (Alfre Woodard) e della sua enorme biblioteca, che era rifornita di vero libri - ha dato ai giovani attori la possibilità di fare il proprio lavoro acrobatico.

Mi hanno messo in un'imbracatura e ho dovuto volare e fingere di essere appeso all'estremità di una mappa, ha detto Weissman. È stato così divertente. È stato un tale cambiamento rispetto a quello che abbiamo fatto nei primi due episodi, che era molto stare in piedi e stare molto fermi.

Devo fare un salto mortale con l'imbracatura attraverso una finestra, ha aggiunto Hynes. È stato così bello.

Justin Bieber fa scherzi a Taylor Swift
Netflix

Con così tanta azione e intrigo, è facile dimenticare che la storia dei bambini Baudelaire è intrinsecamente triste. Gli adulti intorno a loro sono incapaci e spesso negligenti; i sistemi messi in atto per proteggere i bambini spesso li deludono e, nel peggiore dei casi, sfruttano la loro sfortuna. È il tipo di visione del mondo cinica da cui alcuni vorranno distogliere lo sguardo, ma anche nei momenti più bui e dopo le esperienze più sfortunate, i Baudelaire vanno avanti. Continuano a mettere in discussione le loro circostanze e cercano risposte.

È qualcosa che Klaus si chiede sempre: chi dovremmo incolpare per questo? E dovremmo incolpare qualcuno per questo? ha detto Hynes. O è solo vita?

Alla fine della giornata, tuttavia, persistono e sopravvivono. Non c'è messaggio più promettente di questo, che il signor Snicket voglia ammetterlo o meno.