Si scopre che i cristiani hanno più aborti di qualsiasi altro gruppo religioso in America

It Turns Out Christians Have More Abortions Than Any Other Religious Group America

Meno di una settimana dopo cristiano evangelico Robert Dear ha ucciso tre persone e ne ha ferite altre nove con un'arma semiautomatica in una Planned Parenthood a Colorado Springs - apparentemente per protestare contro l'omicidio, che credeva avvenisse in quella clinica - un gruppo di ricerca cristiano ha pubblicato i risultati di un sondaggio nazionale contenente una rivelazione sorprendente: il 70% delle donne che abortiscono negli Stati Uniti sono cristiane e il 23% di queste donne si identifica come cristiane evangeliche.

quando è nato Bruce Wayne?

Il sondaggio è stato condotto dal LifeWay gruppo in collaborazione con l'organizzazione di supporto del centro di gravidanza Rete di cura , che gestisce anche 'l'unico call center in tempo reale della nazione che fornisce coaching decisionale sulla gravidanza' con la speranza che coloro che chiamano saranno 'trasformati dal vangelo di Gesù Cristo e autorizzati a scegliere la vita'.





Ricerca LifeWay

Il sondaggio, che ha intervistato 1.038 donne che avevano abortito da tutti gli Stati Uniti, ha rilevato che quasi il 40% di queste donne frequentava una chiesa cristiana una o più volte al mese al momento dell'aborto, ma che la maggioranza delle donne che frequentavano regolarmente la chiesa mantenevano il loro aborto un segreto dalla loro comunità ecclesiale, principalmente per paura di essere giudicati o condannati. Quasi la metà delle donne ha convenuto che 'gli insegnamenti dei pastori sul perdono non sembrano applicarsi alle gravidanze interrotte' e il 54% ha concordato che le chiese 'semplifichino eccessivamente le decisioni sulle opzioni di gravidanza'.

Ancora più triste? Il 64% delle donne ha convenuto che 'i membri della Chiesa hanno maggiori probabilità di spettegolare su una donna che sta valutando un aborto piuttosto che aiutarla a capire le sue opzioni'.



perdita di capelli negli adolescenti maschi

In modo preoccupante, ci sono anche prove aneddotiche che suggeriscono che i cristiani che hanno abortito sono tra i più accesi oppositori del diritto all'aborto (à la Pennsatucky su 'L'arancione è il nuovo nero').

Nel suo recente ricordo 'My Life On The Road', scrive la giornalista e attivista Gloria Steinem, 'Quando visito le cliniche, ho imparato a chiedere allo staff se hanno mai visto un picchetto [anti-aborto] entrare, abortire e andare torna a picchettare di nuovo. Da Atlanta a Wichita, la risposta è sì. Tuttavia, poiché i membri dello staff vedono la sofferenza della donna e proteggono il suo diritto alla privacy, non fischiano.'

Steinem dice che quando inizialmente ha espresso incredulità su queste storie, un membro del personale della clinica le ha spiegato 'che le donne in tali gruppi anti-aborto hanno maggiori probabilità di essere private del controllo delle nascite e quindi di aver bisogno di un aborto'. Poi si sentono in colpa... e picchetto ancora di più.'



Da ogni punto di vista – dalle orribili azioni intraprese da Dear al gran numero di donne cristiane che cercano segretamente di abortire – è chiaro che l'attuale strategia degli anti-choicers cristiani sta facendo molto più male che bene. Forse è ora che considerino di adottare un nuovo approccio.