Come Alaska Thunderfuck sta creando spazi sicuri per regine, donne e tutti

How Alaska Thunderfuck Is Creating Safe Spaces

di Evan Ross Katz

'Tutto deve essere leopardato', dichiara Alaska Thunderfuck nella seconda traccia del nuovo album, Vagina . Fedele alla forma, quando è entrata al DragCon di RuPaul sabato mattina (25 maggio), tutto era stampa leopardata: il vestito, la fascia, i guanti e i suoi quattro scagnozzi, che hanno affiancato la regina in tute leopardate che coprivano completamente i loro volti. Impercettibile? Non proprio.





che interpreta elsa in C'era una volta

Ma la sottigliezza non ha mai fatto parte del marchio di Thunderfuck.

Come il vincitore di Drag Race di RuPaul: All Stars 2 , l'Alaska era a disposizione non solo per spargere la voce sul primo in assoluto Drag Queen of the Year Concorso , che Thunderfuck ha organizzato domenica sera, ma per dare ai fan il loro primo ascolto dell'album.



Getty Images

'È stata davvero una sorpresa', dice a MTV News dell'album, uscito venerdì senza alcuna promozione. 'Penso che abbiamo appena avuto un sacco di cose in corso e io ero proprio come... il weekend del DragCon, facciamolo e basta.' E così è stato: un album nuovo di zecca, il terzo LP solista della cantante, e il suo primo in tre anni. L'album segue quello del 2015 Ano , che includeva il suo singolo di successo ' Questi sono i miei capelli ' e ' Il tuo trucco è terribile ,' e del 2016 Pound cake , con disco ' il T ' e 'Race Chaser, l'ultimo dei quali l'ha ispirata Drag Race podcast con compagni Drag Race allume, Willam.

A differenza degli album precedenti, che hanno caratterizzato Drag Race allume come Adore, Miss Fame, Laganja Estranja, Vagina non contiene guest star. È anche un po' un cambiamento di tono per l'artista dal punto di vista tematico. Confronta i testi di Ano ('Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Non indosso parrucche / Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Questi sono i miei capelli / Io non indossare parrucche') a Vagina ('Ho dato un'occhiata in giro per il mondo e mi fa impazzire / Gli uomini hanno fottuto questo pianeta dall'alba dei tempi / Che cosa, l'Arca di Noè, un tale malarkey / Mattone dopo mattone smontiamo il patriarcato') e potrebbe' t essere più chiaro.

'Una parte del messaggio è che mi piace ubriacarmi nei locali notturni e farmi buttare fuori', dice. 'Una parte del messaggio è che, come molte persone, sono fottutamente incazzato per come vengono trattate le donne in questo fottuto paese e in questo mondo. Quindi scrivo solo quello che sento ed è qualcosa che sento molto.'



elsa mars vita su marte

E quella passione per esprimere ciò che ha in mente può essere ascoltata sul suo popolare Drag Race podcast, che si concentra sulla discussione settimanale, la dissezione e la diffusione dello spettacolo. 'Ci tengo molto a Drag Race e trascinare. È la mia vita e ha cambiato la mia vita', dice. 'Penso a noi come commentatori, come al Super Bowl sai come Terry Bradshaw siede lì ed è come 'questo ragazzo è davvero bravo in questa stagione...' come lo facciamo... solo con Drag Race . Sono il Terry Bradshaw del drag. Non Carrie Bradshaw', sottolinea, 'Terry!'

Getty Images

Alaska Thunderfuck e Willam Belli si esibiscono al Tribeca Film Festival 2019

I suoi sforzi per rendere gli spazi prevalentemente orientati al maschio più accettanti per le donne e le femme si estendono anche al suo spettacolo di drag, che includeva concorrenti non binari e transgender, nonché donne cisgender, o ciò che a volte, ma non sempre, viene definito bio- regine. Inoltre, la giuria comprendeva cinque donne: Drag Race con Gia, Jiggly Caliente e Peppermint, oltre alla comica Nicole Byer e al drag king Landon Cider.

'Penso che l'Alaska sia probabilmente una delle drag queen più importanti per la comunità drag semplicemente perché non ha paura di fare ciò che è scomodo per fare ciò che è giusto', dice la vincitrice della serata, Abhora, quando le viene chiesto cosa rende l'Alaska così speciale per così molti sia nella comunità LGBT che nella sottocomunità degli artisti drag.

'Sono sbalordito dal livello di talento e ferocia che tutti e otto i concorrenti hanno portato allo spettacolo', afferma Thunderfuck. 'Abbiamo fatto questo concorso come un esperimento, per vedere cosa sarebbe successo in un concorso che fosse aperto a tutti, con diversità e inclusività in mente. È una forma d'arte davvero divertente dove ano-cosa è possibile, davvero», conclude prima di essere riaccompagnata al piano principale del Con.

Lì, osservo innumerevoli fan - molti dei quali adolescenti e più giovani, vestiti come l'intrepida signora Alaska Thunderfuck - aspettano l'opportunità di incontrare la loro regina, un leader che pratica veramente ciò che predica: l'uguaglianza tra tutti i sessi e audacia leopardata.