La vera storia oscura, profonda e drammatica di 'Saving Mr. Banks'

Dark Deep Dramatic True Story Ofsaving Mr

È forse l'esposizione che nessuno voleva davvero, uno sguardo superficiale alla realizzazione dell'amato classico di Mary Poppins, tutto incentrato sul rapporto tra lo spinoso autore P.L. Travers e il sole personificati, Walt Disney. Preso puramente come intrattenimento, Saving Mr. Banks offre il fascino, e come Travers e Disney, rispettivamente, Emma Thompson e Tom Hanks brillano assolutamente. Ancora, come condiviso dalla nostra recensione , il film ha tutte le carte in regola per definirlo un capolavoro – una storia emozionante, radici nella vita reale, interpretazioni meravigliose e un ricco sfondo visivo – ma non mantiene pienamente le sue promesse. C'è fascino e gioia qui, certo, ma a volte è oscurato dai tentativi di renderlo in qualche modo più oscuro, più profondo e più drammatico.





Peccato che la vera storia sia davvero oscura, profonda e dannatamente drammatica.

Le basi del film, portate in vita dalla sceneggiatrice Kelly Marcel (che prossimamente ci darà l'adattamento per il grande schermo di Cinquanta sfumature di grigio, assicurando che, se non altro, abbia un curriculum variegato su cui ripiegare) e The Blind Side il regista John Lee Hancock si attiene ad alcuni fatti difficili da evitare – per lo meno, Saving Mr. Banks non fa mistero del fatto che Travers non volesse che una versione cinematografica della sua amata serie di libri fosse trasformata in un Versione adattata alla Disney per il consumo culturale pop, ma molto altro nel film è oggetto di un serio dibattito. Il film (che è ora in versione limitata, in espansione questo venerdì) ha recentemente iniziato a riscuotere grandi successi per quanto riguarda la sua veridicità e, come servizio per te, siamo qui per aiutarti a chiarire un po' della confusione. Prendi i tuoi ombretti della messaggistica unificata e inizia a ballare intorno alla verità.



Ci è voluto davvero così tanto tempo prima che Walt Disney ottenesse i diritti?

Sì, lo ha fatto davvero. Come ci dice un post su Mental Floss , ci sono voluti Disney—Walt stesso, non un gruppo di dirigenti con valigette piene di soldi—16 anni di lusinghe, persuasioni e persuasioni prima che l'autore P.L. Travers avrebbe accettato di fargli fare un film. Credeva che la Disney avrebbe reso Mary Poppins una delizia scintillante e dalle guance rosee, e in una certa misura aveva ragione. La Disney le ha dato l'approvazione della sceneggiatura, ma senza dubbio in seguito se ne è pentita, poiché l'approvazione della sceneggiatura si è rivelata un processo estremamente doloroso. Ogni piccola parola, ogni minimo dettaglio, sembrava essere un punto di contesa.

chi vince Rock of Love stagione 1

Saving Mr. Banks non si concentra sulle macchinazioni dei primi tentativi della Disney di ottenere i diritti da Travers, sebbene siano brevemente discussi dal duo. Invece, si parla del tempo dopo che Travers ha finalmente ceduto alle richieste – e di come l'autrice è stata regalmente scacciata dal suo controllo creativo, anche se pensava che l'avrebbe capito.



P.L. Travers odiava il prodotto finale più di quanto tu possa immaginare

Nonostante chiedesse l'approvazione della sceneggiatura, esaminando ogni pagina con un pettine a denti stretti e quasi gettando a mare l'intera produzione più di una volta, Travers non era ancora soddisfatto di ciò che Mary Poppins si è rivelata. Come condivide lo stesso pezzo di Mental Floss, dopo che Travers ha visto il film, ha chiesto a Walt, quando iniziamo a tagliarlo? La Disney ha scosso la testa e ha spiegato che aveva l'approvazione della sceneggiatura, non i diritti di editing cinematografico, e si rifiutava di cambiare qualcosa. Travers era furioso. Ops!

Anche se il film di Hancock fa sembrare che Travers fosse reticente a partecipare alla première costellata di stelle del film, Thompson-come-Travers alla fine si presenta e sembra essere risucchiato da quella vecchia magia Disney (un uomo in costume da Topolino conduce lei nel teatro, per l'amor del cielo!), e mentre Thompson fa un commento ironico durante la proiezione e non sembra troppo contento, nella vita reale, era fuori di sé.

Mental Floss condivide, Ha pianto quando è finito, sentendo che i suoi personaggi e le sue idee erano stati massacrati. In seguito ha detto che il suo personaggio era già amato per quello che era - semplice, vanitosa e incorruttibile - (e ora) trasformata in una soubrette... E come è stato possibile che Mary Poppins stessa, l'immagine del decoro, sia venuta a ballare un can-can sul tetto mostrando tutta la sua biancheria intima. Mentre il film sorvola sul risultato finale del binomio Travers e Disney, concentrandosi invece sul successo di Mary Poppins e sulle sue implicazioni culturali, non porta a casa quanto le cose siano andate male quando si è trattato di Travers.

lo so nicki minaj

Era così sconvolta dal film che la sua ultima volontà e il suo testamento affermavano specificamente che se doveva essere realizzato un musical teatrale, gli Sherman Brothers non potevano essere coinvolti, solo gli scrittori di origine inglese potevano essere usati - niente americani - e assolutamente nessuno da la produzione del film originale doveva essere coinvolta. Le richieste sono giocate per le risate nella funzione, ma Travers non pensava che niente di tutto questo fosse divertente.

Che tipo di persona era P.L. Traversi?

Al New York Post , scrittore Brian Sibley (che una volta ha lavorato con Travers su un sequel del film che non ha mai avuto successo), era una persona immensamente complessa. Incredibilmente indipendente e forte, molto determinato, molto volitivo. Il film di Hancock tende a concentrarsi sulla natura perspicace del vecchio P.L., ma l'autore era molto più di una vecchia signora un po' trasandata che aderiva abbastanza fermamente al mio modo o al lato autostradale della filosofia personale. In breve, Travers era una pistola.

Personalmente parlando, Travers era spesso oggetto di molte chiacchiere e pettegolezzi, principalmente a causa delle sue relazioni con uomini e donne, sebbene il poeta e critico Francis Macnamara sia considerato il suo grande amore. Ma no, non ne sentirai parlare in Saving Mr. Banks.

Travers ha anche perseguito alcuni grandi interessi al di fuori dello scopo della semplice scrittura: ha trascorso due estati vivendo con Navajo , Hopi , e Villaggio popoli del West americano, principalmente per studiare la loro mitologia e folklore (Travers era molto interessata ai miti, alla spiritualità e alle storie condivise, e lo era stata per gran parte della sua vita).

Tuttavia, i suoi viaggi non si sono limitati solo all'America, poiché ha anche studiato il misticismo Zen in Giappone per un periodo di tempo. La cosa più interessante a riguardo, tuttavia, è che il suddetto viaggio è avvenuto nel 1960, appena un anno prima degli eventi di Saving Mr. Banks. Ci dici, la Travers di Thompson assomiglia a una donna che di recente ha viaggiato dall'altra parte del mondo per studiare una religione che non praticava nemmeno? Il film immagina persino che Travers sia un pessimo pilota, una persona non abile nel prendere il volo per avventura o affari.

Sì, P.L. Travers aveva figli suoi

Anche se la vera Travers sembra essere stata sicuramente molto più sfaccettata e semplicemente interessante di quella che Saving Mr. Banks le attribuisce, ciò non significa necessariamente che fosse una persona con sfaccettature puramente buone. Questo è un pettegolezzo salace proprio qui, ma una storia recente di lunga durata sull'autore dal Daily Mail viene fornito con alcuni dettagli personali strazianti sull'autore che aggiungono più di un semplice colore alla sua storia di vita.

caffè miguel al mattino

Nel film, quando la Disney chiede a Travers se ha figli suoi, il personaggio nasconde la sua risposta. Nella vita reale, è una risposta comprensibile. Nel 1940, Travers adottò il giovane nipote di Joseph e Vera Hone, un bambino di sangue irlandese e un forte lignaggio letterario che stava cercando.

Anche se sembra una bella cosa da fare: adottare un bambino povero! - Travers non ha fatto davvero la cosa giusta, secondo quanto riferito usando il consiglio di un astrologo per scegliere quale dei bambini Hone avrebbe dovuto prendere. L'astrologo (c'è quella spiritualità piegata di nuovo) le disse di prendere il giovane Camillo Hone, il che sarebbe andato bene, se Camillo non fosse stato la metà di una coppia di gemelli, lasciando indietro suo fratello gemello Anthony. Il rapporto del Daily Mail sostiene che Joseph Hone implorò Travers di risparmiare ai gemelli il dolore della separazione. 'Prendi loro due', la implorò, 'sono solo piccoli'. Per fortuna, l'autore rifiutò le sue suppliche.

Travers ha portato il piccolo Camillo in Inghilterra, in America e poi indietro. La sua vita era rarefatta e aveva solo il meglio. Tuttavia, non aveva suo fratello – infatti, non sapeva nemmeno di Anthony, poiché Travers gli aveva detto che era suo figlio naturale e che suo padre era morto. Camillo credeva a tutto, almeno fino a quando un giorno Anthony si presentò alla loro porta, spingendo Travers a svenire, svegliarsi e chiedere di non tornare mai più da Camillo. I ragazzi non hanno ascoltato, e invece sono usciti a bere, che alla fine sembrava essere l'unica cosa con cui potevano legare, essendo cresciuti in case così diverse.

Camillo non sembrò mai superare lo shock (e nemmeno Travers), e alla fine lasciò i suoi soldi ai suoi figli tramite fiducia, insieme alle istruzioni che gli sarebbe stato pagato solo un modesto assegno. Camillo è morto due anni fa. Anthony è morto nel 2005, in parte grazie alla sua eccessiva indulgenza con l'alcol, che è stata in parte attribuita al suo sgomento per non essere stato accolto da Travers e concesso lo stesso tipo di vita benestante di suo fratello.

P.L. La carriera di Travers è stata molto più ricca della semplice Mary Poppins

geni dei capelli da madre o padre

Persino La pagina Wikipedia di Travers è costellato di informazioni più colorate di quelle che Saving Mr. Banks presume di condividere. Le poesie di Young Travers sono state pubblicate per la prima volta quando era solo un'adolescente e aveva persino una sua rubrica su un giornale, tutto nello stesso periodo in cui è andata a lavorare come attrice (e, sì, è stato allora che ha adottato il nome d'arte 'Pamela Lyndon Travers'. '), in tournée in Australia e Nuova Zelanda come parte di a shakespeariano società.

Travers ha pubblicato più della semplice serie Poppins e alcune prime poesie, ha anche scritto tre opere di saggistica (incluso un libro sul suo amato folklore), si è dilettata nell'erotismo ed è stata a lungo preoccupata per la poesia irlandese e la mitologia di tutti i tipi. Saving Mr. Banks, tuttavia, è interessato solo a Travers come autrice di Mary Poppins, e nessuno dei suoi altri successi viene mai menzionato.

Aspetta, chi era Mary Poppins?

Nel film, Travers dice ripetutamente alla Disney che Mary Poppins è come una famiglia per lei, prima di rivelare che non era come una famiglia, in realtà era una famiglia - un'amata zia che ha contribuito a salvare la sua famiglia dopo la morte di suo padre. In realtà, non è vero: Wikipedia lo condivide mentre appare come ospite su BBC Radio 4 il programma radiofonico di Dischi dell'isola deserta nel maggio 1977, Travers ha rivelato che il nome 'M Poppins' deriva da storie d'infanzia che ha inventato per le sue sorelle e che era ancora in possesso di un libro di quell'età con questo nome inciso all'interno.

Come spesso accade con le storie di vita vera, sembra che i fatti possano far volare un aquilone quando si tratta di Saving Mr. Banks.